Graziana Pasqualotto è stata eletta Vice Presidente di UNA, Azienda delle Comunicazioni Unite

By April 14, 2019 Italy

L’organismo nato dalla fusione tra AssoCom e Unicom si dà una nuova governance e un programma che verrà sviluppato anche dagli HUB e dalle rappresentanze territoriali. Alessandro Ubertis designato Presidente Emerito

Come nelle aspettative, Emanuele Nenna è il nuovo Presidente incaricato a guidare UNA, Aziende delle Comunicazioni Unite, e lo sarà per i prossimi tre anni. Con lui, un Consiglio Direttivo di 12 professionisti che lo hanno eletto ieri in serata, volti a lavorare affinché la comunicazione possa ricoprire un valore centrale e agire da perno su tavoli dedicati alla creatività e all’innovazione quanto istituzionali. Nenna è stato anche il più votato come Consigliere, con 113 voti su 157 schede. Nata dalla fusione tra AssoCom e Unicom, oggi UNA rappresenta la più importante associazione nazionale del mondo della comunicazione. Una nuova realtà in grado di rispondere alle attuali esigenze di una industry in continuo mutamento e che racchiude un carattere centrale e locale al tempo stesso.

Nuova governance

Con l’istituzione della nuova governance inizieranno anche i lavori per mettere a punto un programma che è già ricco di iniziative ed eventi. Gli HUB rimarranno una costante anche in UNA, così come le rappresentanze territoriali e il Centro Studi che, seppur rinnovato, continuerà a ricoprire un ruolo fondamentale per effettuare analisi e ricerche dedicate all’intero comparto, e non solo. Non mancheranno, poi, un imponente progetto di formazione e gli eventi come Comunicare Domani e i premi come IF!, L’Italia che Comunica e Effie.

Il Consiglio

A supportare il Presidente in questo compito il Consiglio Direttivo eletto ieri dagli associati e così composto:

Graziana Pasqualotto (OMG, 110 voti), Andrea Cornelli (Aida Partners 91) e Davide Arduini (Acqua Group, 85), che sono stati nominati Vice Presidenti; Ottavio Nava (We Are Social, 89), Alessandra Giaquinta (Dentsu Aegis Network, 88), Davide Boscacci (Publicis, 72), Federico Rossi (Sintesi, 68), Stefano Capraro (Ideal, 66), Massimiliano Gusmeo (True Company, 66), Saverio Addante (Promomedia, 66) e Mauro Miglioranzi (Coo’ee, 64). A loro si aggiunge Michele Cornetto (Tembo) in quanto Rappresentante della Consulta Territoriale. Inoltre, Marianna Ghirlanda (DLVBBDO) è stata nominata Presidente del Centro Studi UNA, mentre Eugenio Bona (Media Italia) continuerà a presiedere il Consiglio di Amministrazione di AssAP Servizi, costituito da Marzia Curone, Alessandro Ubertis, Roberto Amarotto e Stefano Del Frate, che ne sarà A.D. oltre a essere stato confermato come D.G. Tesoriere è Calogero Pioggia; probiviri Fidelio Perchinelli, Giorgio Bonifazi e Diego Masi. Revisori, Matilde Artusi e Fabio Sperti.

Responsabilità, crescita e partecipazione

«Prima di tutto vorrei ringraziare tutti gli associati per la fiducia dimostrata e sottolineare la qualità di questo Consiglio – ha dichiarato Nenna -. Voglio ancora una volta porgere i miei ringraziamenti ad Alessandro Ubertis, già presidente di Unicom, che il Consiglio ha deciso di proclamare Presidente Emerito, per il fondamentale contributo apportato per la nascita di UNA. Ora si apre una nuova pagina in cui le prime parole che vorrei fossero scritte sono: responsabilità, crescita e partecipazione. Responsabilità vuol dire impegno per la trasparenza, qualità, etica e presenza dell’associazione nella industry e nel mercato. Crescita vuol dire cercare di aumentare numericamente rispetto alle circa 180 attuali associate, ma anche rispetto alla professionalità, investendo anche in formazione. Infine, partecipazione significa incentivare la pluralità, dando vita ad altri HUB oltre a quelli già definiti – Media, PR, Eventi, Retail e Digital & Innovation –, crescendo sul territorio, anche con altre rappresentanze rispetto alle 5 che già ci sono, e sostenendo l’aggregazione di tutti quei gruppi di lavoro che verranno proposti. E, infine, ci saranno da far evolvere gli eventi, riscrivendo anche Comunicare Do-mani, strategico per il contributo che UNA può e vuole dare al mercato». Il primo Consiglio operativo sarà il 14 maggio

 

Questo articolo è uscito su Daily Online

Leave a Reply